Vendere On Line. Metodi e Consigli

Adeguarsi ai tempi. La crisi sanitaria ha messo alla prova la nostra abilità commerciale.

Parliamo di milioni di persone che si sono dovute convertire allo shopping on line. Certo "convertire", perchè nella maggior parte dei casi lo shopping fisico è sicuramente migliore per tanti punti di vista. Di sicuro però l'offerta on line è più vasta, ci sono tanti negozi e attività che possono vendere prodotti simili o migliori e completamente diversi per i quali siamo inclini a verificare le condizioni, la qualità, le misure, i colori, le taglie etc. Senza parlare delle miriadi di soluzioni che ormai grazie ai social e alle diverse piattaforme, siamo a conoscenza e le vediamo tutti i giorni.

FREEPIK SHOP
foto: © Freepik.com

Dunque siamo partiti un po da lontano, per spiegare e avvicinarvi nell'ottica reale di adeguare la propria attività al mercato.

Non è mai troppo tardi, anche se chi si era organizzato ha potuto sopperire alla chiusura. Diciamo che in tempi non sospetti qualcuno aveva fatto investimento in tal senso senza però sfondare il mercato. Altri invece, i colossi o le grandi realtà nazionali e internazionali, sanno che il mercato da coinvolgere non è quello sotto casa o delle vicinanze. Esistono appunto i negozi fisici, sempre i migliori per certi versi.

Ma... si può constatare che qualcosa di buono in questo ultimo anno è successo... ovvero molti dei vostri clienti si sono dovuti arrangiare (complice il lockdown) imparando e navigando on line per cercare soluzioni, vedere cosa acquistare e quindi si sono avvicinati molto all'uso delle piattaforme, che una volta vista e ricevuta la merce, diciamo, ci si fida di più.

 


COSA FARE. PRIMI PASSI

Dunque ora tocca a Voi.

Se state pensando di mettervi on line (spero almeno abbiate già un vostro sito web almeno) è giusto darvi qualche indicazione per riuscire in qualche modo ottimale a iniziare a vendere o almeno a ricevere prenotazioni.

Tutte le piattaforme di commercio on line, e tante più piccole, ospitano la possibilità di mettere in vetrina i vostri prodotti nei loro marketplace. Ad ogni prodotto bisogna impostare prezzi quantità mail colori e varianti politica del reso etc.

Qualcuno si farà carico della spedizione (che in parte pagate). Altri invece vi mettono a disposizione solo la vetrina, l'ordine arriva a voi e il portale si trattiene una percentuale di commissione servizio.

In questi due casi però siete voi in mezzo a una miriade di altre aziende che vendere articoli come i vostri a prezzi più concorrenziali o diversamente simile a prezzi migliori. Vale sempre la pena controllare prima digitando il nome o la categoria del prodotto per capire chi come e a quanto il prodotto è già in vendita. Conviene fare anche una rapida ricerca su Google per comprendere quante attività come la vostra vendono e cosa, e soprattutto il raggio di azione libero. Conoscerete così meglio la "piazza" virtuale in cui state prendendo "affitto".

Ma non vi preoccupate, cercate recensioni utili da leggere, scandagliate il successo o i buchi altrui ed escogitate cosa meglio serve e cosa  "manca" nei paraggi (vedete ciò se il vostro concorrente diretto di un certo successo si trova a due passi o a duemila chilometri).

Non perdete speranza a voi che entrate!

Una frase che ci fa sorridere, ma speriamo di esservi d'aiuto e anche da sprono per non perdere di vista l'obiettivo del vostro negozio on line.

Il VOSTRO E-COMMERCE

Piccoli passaggi importanti per approcciarsi nella propria piattaforma dunque.

La qualità mai da dimenticare e trascurare, l'assortimento o la disponibilità deve sempre essere verificata dal vostro fornitore. Non mettetevi a vendere se avete un prodotto solo, i costi di gestione di un e-commerce non perdonano (in quel caso meglio usare delle mail, i contatti, o facebook).

Cercate appunto di essere migliori della vostra concorrenza, valutare le frasi da inserire a corredo di descrizione (e qualche buona foto di alta qualità e di particolare ambientazione è meglio di uno scatto freddo). Dovete in sostanza convincere un cliente che acquistare da voi questo prodotto è meglio di acquistarlo da un altro allo stesso prezzo.

Soprattutto verificate le vostre informazioni on line prima di iniziare, controllate la vostra mail sia sicura, usatene una nuova solo per questo, valutate i metodi di pagamento e scegliete quello che fa per voi (Stripe o Paypal per citarne alcuni dei più famosi), verificate che il sito web in costruzione o in possesso abbia i requisiti almeno https (protocollo di sicurezza dati) e consenta una buona gestione SEO per meglio indicizzare i vostri articoli di modo da risultarvi durante una ricerca nel web.

SIATE UNICI E MIGLIORI

Usate i Social per collegamento al vostro Shop.

Ormai è noto che Facebook e Instagram offrono le piattaforme anche per vendere on line, completamente in modo autonomo o appunto collegando lo shop con il vostro portale e commerce (scelta consigliata e più professionale, anche perchè se vi affidate solo ai social vi tagliate fuori da soli tutti quelli che preferiscono acquistare nel web da un sito per completezza di informazioni e dettagli).

Anche qui completate tutti i passaggi, usate foto uniche e date valore ai vostri articoli.

Collegate un sistema di pagamento e via!

Può essere possibile usare la messaggistica messenger o whatsapp e anche la scheda Google per inserire articoli, domande e risposte in modo automatizzato o ricevere e inviare ordini.

Insomma, avete tutto per iniziare! E se non lo sapete fare, vi consigliamo di rivolgervi ad un buon esperto web.

foto di copertina:

© pixabay.com/it/users/stocksnap

STUDIOADVISION®

45100  Rovigo

T. 3333101033

info@studioadvision.it

: : : : :

: : : : :

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


 

Sosteniamo la Lega Italiana Lotta contro i Tumori